Pubblicato in: Scrittura

Quante parole ci sono in una pagina di romanzo?

Ciau guys!

Dunque, ultimamente mi è capitato spesso di chiedermi – o che mi fosse chiesto – quante parole ci fossero, in media, in una pagina. I mean, editori, agenzie, concorsi etc. si basano quasi sempre sul numero di parole – o peggio, caratteri, che mi incasinano ancora di più – e dato che sono stordita li trovo parametri poco indicativi. Ricordo di aver letto ancora secoli fa(?) che il numero medio di parole per pagina fosse di circa 300, ma dato che tutti questi anni di studio di scienze mi hanno insegnato qualcosa sono maniacale stupida, ho voluto prendermi la briga di verificarlo. Continua a leggere “Quante parole ci sono in una pagina di romanzo?”

Annunci
Pubblicato in: Il tè di mezzanotte, Scrittura

Gli errori (di scrittura) che non voglio fare mai più

Buonasera guys!

È un pezzo che non bazzicavo per questi lidi, tra università, influenza, tecnologia che fa un po’ quello che vuole, alieni, biscotti al cioccolato

Dunque, torniamo seri – non prometto nulla ma ci provo, apprezzate l’impegno. In questi giorni frugavo tra i file della mia chiavetta tentando di fare un po’ di ordine – come no, ordine – e, frugando e rigirando, mi sono imbattuta in reperti così antichi che ne avevo dimenticato persino l’esistenza. Leggasi: file risalenti al lontano giugno 2012.
Continua a leggere “Gli errori (di scrittura) che non voglio fare mai più”

Pubblicato in: Scrittura

Su acche, ipsilon e zeta

Ultimamente mi è tornata in mente una saga in cui mi ero imbattuta tempo fa e che mi sta facendo pensare, dato che sembra un prontuario su come non scrivere una saga fantasy. Probabilmente sprecherò parte del mio prezioso tempo per parlarne ne discorrerò più avanti, per ora non faccio nomi e mi concentro su una questione spinosa che balza all’occhio fin dal titolo (sigh) della Sopracitata Saga:
Continua a leggere “Su acche, ipsilon e zeta”